lunedì 4 maggio 2009

Italia, 4 casi

In Italia sono stati confermati oggi dall’Istituto Superiore di Sanità altri due casi di nuova influenza umana A/H1N1.

Il primo dei due casi è una ragazza di 16 anni, rientrata in Italia da un viaggio in Messico, che ha accusato sintomi influenzali il 29 aprile ed è stata ricoverata presso l’Ospedale Spallanzani di Roma dove è stata sottoposta a trattamento con terapia antivirale. Il secondo caso confermato oggi è un bambino di 11 anni ricoverato presso l’Ospedale Bambin Gesù di Roma, anch’esso proveniente da un viaggio in Messico, che ha avuto febbre e sintomi influenzali. Il bambino è stato trattato con terapia antivirale.
L’aumento dei casi in Italia era previsto ma ciò non desta particolare preoccupazione sia perché questo nuovo virus è responsabile di una sintomatologia più leggera di quella determinata dal virus dell’influenza stagionale, sia perchè l’Italia dispone di scorte sufficienti di farmaci indicati per il trattamento di questa infezione nonché di Centri di riferimento di eccellenza per il ricovero e il trattamento delle persone affette.

Leggi il Comunicato del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 182 del 4 maggio 2009.

4 commenti:

Poultrynet ha detto...

Ragazzi, non so se è una mia impressione oppure è confermato oggettivamente dalla realtà, ma da quando l'influenza ha 'perso' l'errato nome di "Suina", l'interesse del pubblico, ma soprattutto quello dei media sembra scemato.
Ora che è stata chiamata con il nome appropriato, sembra non faccia più paura, come se tutti dovessimo morire se in ballo c'è un virus di provenienza animale, mentre un virus di origine umana non spaventa... in tutta onestà io la penso diversamente.
Mah, a volte mi sembra veramente di sognare... forse che non faccia più tanto notizia e siano più importante per la gente i dissapori famigliari di casa Berlusconi?
Complimenti ancora per la vostra ESTREMA PROFESSIONALITA', rara virtù al giorno d'oggi.

Carlo

Daniel Fiacchini ha detto...

Grazie Carlo per i complimenti. Ce la mettiamo tutta!
Se devo essere sincero non riesco a capire quale sia il motivo per il brusco calo d'interesse della popolazione. Sto cercando delle risposte plausibili e credo che si possa chiamare in causa una serie di fattori. Ma l'argomento è molto interessante e voglio dedicare un post a proposito... continua a seguirci!

Giuseppe Michieli ha detto...

Beh se dobbiamo dar retta alla storia, in passato sia la pandemia di 'Nona' del 1889 sia quella 'Spagnola' furono 'dimenticate' in fretta dalla popolazione. H.L. Mencken (noto critico letterario e scopritore di talenti), e citato anche da O.W. Sacks nei suoi saggi (per es. 'Risvegli') disse che 'gli esseri umano tendono a espungere dalla coscienza cio' che è intollerabile cosiccome tentano di negarlo mentre accade', riferendosi alla grande pandemia del '18 e alla successiva (o concomitante) pandemia di encefalite epidemica.

Poultrynet ha detto...

Purtroppo c'è chi ancora ci marcia alla grande, e leggendo tra le righe sembra una propaganda politica scorretta: http://www.enricomoriconi.it/html/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=751