lunedì 5 novembre 2007

Indonesia 90


L'ultima vittima dell'H5N1 è, tanto per cambiare, indonesiana.
Il numero delle vittime in Indonesia sale a 90 (dal 2003).
La notizia qui (Fonte: Reuters).

1 commento:

GIUSEPPE M ha detto...

E' da giugno che l'Indonesia guida la classifica dei paesi più colpiti dall'influenza aviaria da H5N1. Nessun altro paese ha riportato altri casi. I più recenti - in Indonesia - sono concentrati in due regioni: Riau (Sumatra) e Java (la parte occidentale, provincia di Banten, Tangerang). Per il momento non ci sono prove documentali che si tratti di clusters (o focolai di casi umani epidemiologicamente connessi). In quasi tutti i casi pare probabile che l'infezione sia stata trasmessa all'uomo da pollame infetto (l'epizoosi è fuori controllo e animali infetti più o meno moribondi continuando a essere osservati un po' dappertutto nell'arcipelago). La donna di 30 anni - appena confermata H5N1 positiva da OMS - viveva vicino a una pozza d'acqua dove erano stati gettati - a detta di alcuni testimoni - diverse decine di polli morti. E' bene anche ricordare che è appena finito il mese sacro di Ramadhan e la settimana di festività che ne è seguita ha portato in giro per l'Indonesia milioni di persone (familiari in visita a parenti, emigranti di ritorno) con relativi doni (spesso il pollame è un dono) con conseguente dispersione del virus in ampie aree. Il trasporto degli animali, la loro uccisione, la preparazione dei pasti con le carni rappresenta un fattore di rischio critico e potrebbe essere attribuito a ciò l'impennata di casi registrata in queste ultime settimane. Fino a prova contraria, s'intende.