lunedì 29 giugno 2009

Riflettiamo

Ecco la differenza tra un virus che non si adatta all'uomo e non riesce a trasmettersi da uomo a uomo (H5N1) e un virus che lo fa senza problemi (A/H1N1 2009): il nuovo virus influenzale A/H1N1 è stato scoperto poco più di due mesi fa e ha già ucciso più persone di quanto abbia fatto il virus influenzale H5N1 in 11 anni.
E siamo solo all'inizio della pandemia, in molti Paesi la prima ondata è emersa in primavera inoltrata e in tanti altri Paesi abbiamo registrato solo i primi casi confermati. Quando nel pieno della stagione invernale i vari Paesi saranno colpiti dalla fase di accelerazione delle curve epidemiche allora avremo un eccesso di ospedalizzazioni e un eccesso di decessi e nessuno potrà dire "non ce lo saremmo mai aspettato".
Il Canadian Press riporta le considerazioni di Peter Sandman, leader riconosciuto tra gli esperti mondiali di comunicazione del rischio, e di Keiji Fukuda, assistente del Direttore Generale OMS.
In poche parole: è corretto e onesto parlare di fenomeno "mild" in riferimento all'attuale pandemia influenzale?
Un eccesso di rassicurazione rispetto alla pandemia influenzale è stato promosso anche in Italia e ha avuto un effetto certo: il completo disinteresse della popolazione alla pandemia che sta per raggiungerci.

La riflessione che promuovo è la seguente: possiamo serenamente gongolarci disinteressandoci della pandemia imminente? Siamo veramente nelle condizioni di adottate la strategia "Sediamoci e aspettiamo" sereni del fatto che la pandemia influenzale in arrivo sarà "lieve"?


Critics say 'mild' a misleading term for H1N1
The Canadian Press

8 commenti:

chicco ha detto...

finiamola di creare panico!! Quanti morti causa l'influenza stagionale???? Datemi i numeri... e poi ne riparliamo... ridicoli!

Daniel Fiacchini ha detto...

Chicco prima di tutto modera i termini. Non ci conosciamo nemmeno e non mi sembra il caso che tu mi dia del ridicolo.
In secondo luogo dammeli tu i numeri. Dimmi tu quanti ne ammazza l influenza stagionale. Dimmi anche, se lo sai, quante persone saranno contagiate in Italia dal nuovo virus influenzale. Poi dimmi quanti morti ci saranno e quanti decessi in persone precedentemente sane. Infine dimmi se l influenza stagionale uccide tutte quelle persone precedentemente sane. Infine fammi capire quanto vale per te una vita umana.
Che il blog PandemItalia crei il panico poi...
lasciamo perdere.

Sayuri ha detto...

Non è assolutamente questione di creare del panico, ma di fornire spunti di riflessione e un'informazione libera e corretta.
E'ora di finirla di chiudere gli occhi dinanzi all'ahn1 e di continuare a paragonarlo all'influenza stagionale, soltanto per rassicurarsi.
Poi, se desideri restare nell'ignoranza, Chicco, sei libero di farlo, ma non puoi assolutamente permetterti di venire ad insultare un blog come questo.

Per quanto riguarda la riflessione posta, credo che assolutamente non ci si possa permettere di gongolare, come fa la maggior parte delle persone, aspettandosi un virus lieve.
Ciò che mi dà più fastidio è che alla televisione, ma anche sui giornali, non vengano date nemmeno le minime informazioni sull'evoluzione della pandemia.
Sembra che tutto sia sparito e che non ci sia più nulla di cui temere.
Vedremo se sarà così quando saremo in inverno e in piena epidemia anche qui in Italia.
Allora tutti si sveglieranno e anche bruscamente.

Daniel Fiacchini ha detto...

L'influenza stagionale causa circa 8000 decessi in eccesso, di cui 1000 per polmonite e influenza e 7000 per altre cause. Se la pandemia influenzale del 2009 colpisse l'Italia con un tasso d'attacco del 30% e con un tasso di letalità di 2 su 1000... quanti decessi si conterebbero? Chicco fatti il calcolo...

Bastion ha detto...

11034 casi accertati e 84 morti.
la maggiorparte di questi in messico e in usa, che non sono proprio il paradiso per gli ammalati, nessuno in europa visto che noi gli ospedali ce li abbiamo.

percentuale = 0,008 (quello che quasi sicuramente verserai alla chiesa cattolica)

quindi si, sei semplicemente ridicolo, mossa commerciale, come tutti gli anni ad ottobre, da parte delle case farmaceutiche che "costringono" gli stati a comprare miliardi di euro di vaccini, sveglia gente...

Daniel Fiacchini ha detto...

Bastion, non so neanche perchè rispondo a questo tuo insulso commento...
Prima di tutto vai sul sito dell'Oms per avere il numero esatto di casi e di morti.
Al 6 luglio 2009 siamo a oltre 94500 casi e 429 morti, ovvero lo 0,45% o se preferisci il 4,5 x 1000

Detto questo penso tu debba anzitutto imparare ad usare una calcolatrice e poi potrai tornare a commentare. Spero almeno tu abbia l'intelligenza di leggere un po' il blog.

PS Non sono cattolico ma evangelico, quindi il mio 8x1000 non va di certo alla chiesa cattolica!

Cristina ha detto...

il 1990 e il 1994, in Italia l’influenza stagionale ha provocato 3304 morti.
Si stima, sempre in Italia, che l’epidemia della stagione 1999/2000 abbia interessato oltre 10 milioni di persone.
Ed ogni anno l'influenza stagionale provocherebbe in tutta l'Ue da 40 a 200 mila morti.

mandingo di dolceacqua ha detto...

Si è sempre morti per brochiti e stati febbrili forti su soggetti a rischio, solo che la televisione non li pubblicava. Quante persone invece per l'ads muoiono e invece dicono altre storie. Non ce l'ho con te Daniel ma penso che bisognerebbe essere più precisi sui decessi e non dire quasi sicuramente. Auguriamoci che non sia vero sto belin di virus. Guardate cosa ho scritto a riguardo su www.mandicau.blog.tiscali.it lasciatemi un commento se siete d'accordo o al contrario. Buona fortuna Mondo!